Mi ritrovai per una selva oscura

Pubblicato il 23 aprile 2015 da antonella landi

Nel mezzo del cammin della mia vita, mi ritrovai per una selva oscura: il giardino della scuola dove insegno.
Ma ecco gli Angeli del Bello, la Fondazione di Partecipazione che nasce nel 2010 su iniziativa di due Soci Fondatori (Quadrifoglio SpA e l’Associazione Partners Palazzo Strozzi) per promuovere e coordinare progetti e azioni di volontariato volti a migliorare il decoro e la bellezza di Firenze.
Con 1500 volontari fra privati, scuole, università per stranieri e associazioni, gli Angeli del Bello operano suddivisi in gruppi non solo per rimuovere le scritte vandaliche dai muri dei palazzi fiorentini, ma anche per curare i giardini e gli spazi di verde pubblico.
Oggi sono venuti da noi e hanno aiutato studenti e colleghi a fare il ripulisti del verde vigor rude che ci allacciava i malleoli e c’intricava i ginocchi.
“Professoressa! Noi si comincia! Ma lei dov’è?!”
Io, dopo la sesta ora di lezione, ero al ristorante messicano a sfondarmi di tacos e a recuperare le energie necessarie ad affrontare, dopo quella mentale, la fatica fisica. Scattare le foto.

FullSizeRender(3)

Comments are closed.