Cosa succede in città?

Pubblicato il 27 ottobre 2015 da antonella landi

Lo interrogo fuori dalla classe perché alla verifica è entrato con un’ora di ritardo e ne ha fatta solo mezza.
Ci mettiamo nello spazio esterno alla sala professori, seduti su due bellissime sedie di design in legno e pelle.
Com’è fatto un sonetto? Com’è strutturata la Divina Commedia? Che cos’è una lauda? Che cosa significa poema didascalico allegorico? Che cos’è un’anafora? E una perifrasi? E una paronomasia? Chi è Brunetto Latini? Che cos’è un cilizio? Chi sono i conventuali? Che cosa significa ghiora? Chi urla Miserere di me? Che cos’è l’Eneide? Quali sono i tre titoli della poesia di Francesco d’Assisi? Quali sono i due titoli di quella di Jacopone da Todi? Che cosa simboleggia la lonza? E il leone? E la lupa? Chi è il veltro?

“Scusi professoressa, sento una musichina provenire dall’interno della sua borsa.”

Era Vasco che dalle cuffie dell’ipod (intrufolandosi nell’interrogazione) voleva sapere “Cosa succede, cosa succede in città?”

Comments are closed.