Pvuoi?

Pubblicato il 8 luglio 2016 da antonella landi

Gianburrasca -spero mi si voglia perdonare l’insistenza con cui parlo di questa buffissima collega- dentro la borsa c’ha di tutto: fazzoletti, occhiali, bottiglietta acqua, crackers di riso per celiaci, caramelle, fogli, penne, quadernini.
“Tu sei peggio di Eta Beta!”
Lei mi porge una mentina e dice: “Pvuoi?”

Da allora parlarci e scriverci con la P davanti è diventato un vezzo tutto nostro.

Comments are closed.