A distanza

Pubblicato il 9 luglio 2016 da antonella landi

La distanza fisica a cui ci obbliga il presidente spinge me e Gianburrasca all’elaborazione di raffinate strategie comunicative che sfiorano la genialità.

1. Gli sms da banco a banco.
(Bzz… bzzz… “Pciao”. Bzz… bzzz… “Pciao”.)

2. Le faccine sorridenti disegnate sulla cima di un dito con cui salutarci da lontano.
(Rigorosamente il medio.)

Comments are closed.