Attualità

Pubblicato il 28 gennaio 2017 da antonella landi

“Professoressa ho una domanda. Perché anziché spiegarci questa storia dell’impero romano non ci fa attualità?”

1. Perché in seconda superiore si studia la storia antica e nella storia antica rientra anche l’impero romano, e la sua nascita, la sua immensa estensione, la sua crisi, il suo declino, la sua caduta.
2. Perché per capire l’attualità (incredibile ma vero) serve anche conoscere la storia dell’impero romano.
3. Perché neanche volendo (e non vorrei) potrei sovvertire tout court quello che i programmi ministeriali si aspettano da me.
4. Perché la storia dell’impero romano è una bellissima storia.
5. Perché (se ci hai fatto caso) mentre ti spiego (per esempio) il cristianesimo (in chiave strettamente storica e non religiosa), servendomi della Lim, io ti mostro anche spezzoni di film quali Il vangelo secondo Matteo di tale Pier Paolo Pasolini (che tu non avevi mai sentito nominare), Jesus Christ Superstar di Norman Jewison (strepitoso da un punto di vista artistico e musicale), e Gesù di Nazareth di Franco Zeffirelli (che ha studiato in questo stesso tuo liceo), in modo che tu possa (a casa tua, in tutta la calma e in tutto il tempo di cui disponi) approfondire individualmente l’argomento sfruttando il mirabile strumento di internet (che io ai tuoi tempi manco mi sognavo). Anche questa è attualità.
6. Perché tu dici attualità ma intendi politica e io politica a scuola non ne farei neanche sotto tortura.
7. Perché, con due ore di storia a settimana, non avrei il tempo materiale per svolgere il programma e ficcarci dentro anche tutte le macroquestioni attuali.
8. Perché prima di parlarti di attualità bisognerebbe che tu padroneggiassi (cosa che non fai) anche la storia antica.
9. Perché nelle vacanze di Natale ti avevo assegnato in lettura un libro meraviglioso di Marguerite Yourcenar che parlava di storia, di attualità e di eternità, e tu non l’hai nemmeno aperto.
10. Perché a essere sincera penso che tu strumentalizzi una questione interessante semplicemente per polemizzare e rompere i coglioni. E quindi avrei fatto prima a dirti perché no.

Comments are closed.