15 agosto

Pubblicato il 25 marzo 2017 da antonella landi

“… dopodiché Foscolo, una volta presa una precisa posizione nei confronti dell’editto napoleonico di Saint Cloud, iniziò a comporre i Sepolcri.”
“Ti ricordi che anno era?”
“Certo. Il 1806.”
“Bravo Cece.”
“Il 15 agosto, per la precisione.”
“Davvero?!”
“Certo.”
“Chi te l’ha detto?”
“Lei.”
“Ne dubito. Io non sono al corrente di questa data.”
“Ma come.”
“So che Foscolo ha composto i Sepolcri in pochi mesi, tra l’estate e l’autunno del 1806, ma non ho mai trovato scritto da nessuna parte che li ha iniziati il 15 agosto.”
“Eppure.”
“Guarda Cece, ne sono certa. Sei sicuro di non essertela levata dalla testa da solo?”
“Nonò. Sono sicuro. L’avrò letto da qualche parte. Era il 15.”
“Non mi convinci. Oltretutto mi pare strano che Foscolo si sia messo a scrivere una pappardella sulle tombe proprio a Ferragosto.”
“Conoscendolo, potrebbe essere.”
“Dici?”
“Profe, via, Foscolo era un tristone.”
“Non sono molto d’accordo, ma diciamo che può essere.”
“Quindi?”

Quindi abbiamo deciso che per noi, eccezionalmente, nel senso che sarà così solo per noi e basta, senza andare a dirlo a nessun altro che non sia di classe nostra, Foscolo iniziò i Sepolcri il 15 agosto, mentre tutti bisbocciavano tra gavettoni e pic nic sulla spiaggia. Sarà il nostro segreto, la nostra disubbidienza ai libri di testo, la nostra eresia letteraria, la nostra fantasia collettiva.
Naturalmente so già che questa data falsa, al contrario di tutte quelle vere su cui batto e ribatto, sarà l’unica che non scorderanno mai.

Comments are closed.