Fido in classe

Pubblicato il 29 marzo 2017 da antonella landi

In Inghilterra lo chiamano “learning support dog”. Noi lo chiameremmo “il cane che aiuta a insegnare”. Funziona così.
Un cane prima frequenta una scuola (la DHK, Dogs Helping Kids) come studente, poi viene messo in un’altra come co-docente. Questo -assicura chi lo ha provato- garantisce risultati strabilianti: fa progredire il livello accademico, accresce le capacità di lettura, calma i comportamenti eccessivi, migliora le qualità relazionali, aumenta la fiducia, insegna il senso di responsabilità e il rispetto, motiva i distratti, dissuade dagli inganni.
La solita cazzata d’oltremanica o un’intuizione geniale? Non lo so. Io so solo che, quando portavo Nello con me ai consigli di classe e lui si distendeva sotto al tavolo attaccando a russare peggio d’un trattore, tutti sorridevano ed erano più buoni.

Comments are closed.