Brutti antipatici

Pubblicato il 26 aprile 2017 da antonella landi

Una classe stamani (colpa di tutte queste vacanze, ponti e ponticini) era particolarmente cinguettante e garrula, slegata dal ritmo e dai tempi della scuola che imporrebbero organizzazione, attenzione, reattività, sintonia.
“Ragazzi, per cortesia, silenzio.”
Macché, come parlare ai muri.
“Ragazzi, allora?”
Allora che, non senti anche tu aria d’estate?
“Ragazzi, è ufficiale: mi sto innervosendo.”
Ma quanto rompe questa donna.
“STAMANI SIETE ANTIPATICI.”
Brusio residuo.
“E ANCHE PARECCHIO BRUTTI.”
Silenzio di tomba.
Per dieci secondi.
Poi uno scoppio di risa, comprese le mie.

Comments are closed.