Tra il passero e Leopardi

Pubblicato il 29 aprile 2017 da antonella landi

“Come vedete, ragazzi, questa poesia si presenta chiaramente strutturata già a livello iconico: tre strofe distinte, per analizzare rispettivamente le peculiarità del passero, quelle del poeta, e l’unica ma significativa differenza tra i due.”

Uno ha detto: la so, le ali. Un altro ha detto: ma che ali, il becco.

Comments are closed.