Aggettivi possessivi

Pubblicato il 17 maggio 2017 da antonella landi

Per una forma di masochismo eroico-adolescenziale, durante la lezione s’infila la mina del lapis dentro una vescica della mano. Il suo piano segreto è farla scoppiare e asciugare l’acquiccia interna alla maglietta di qualcuno.
“Smettila! Mi fai orrore!” gli squittisce sottovoce la compagna.
“Fatti i cazzi tua” replica lui sempre sottovoce, adottando il tipico errore toscano che sostituisce tua a tuoi.

Io lo sento e lo butto fuori, più per l’errore che per la parolaccia.
Insieme all’educazione, magari impara anche la grammatica.

Comments are closed.