Entrevista de trabajo

Pubblicato il 5 agosto 2017 da antonella landi

“Grazie di avermi ricevuta.”
“È un piacere, prego, si accomodi.”
“Come le ho scritto nella mail, sono insegnante di Lettere presso un liceo artico di Firenze e vorrei fare un’esperienza di lavoro qui a Madrid.”
“Ho visionato il curriculum che ha allegato e l’ho trovato molto interessante, soprattutto nella parte relativa alle esperienze maturate con gli studenti stranieri.”
“Ho in mente corsi monografici sulla cultura italiana da tenere in lingua, pensa che vi potrebbero interessare?”
“Volentieri, ma lei come è messa con la conoscenza dello spagnolo?”
“Non vado molto oltre disculpe, che è la mia parola preferita.”
“Ma le interesserebbe trattenersi qui a Madrid e iniziare dall’autunno?”
“No, ci mancherebbe, a settembre devo assolutamente essere in Italia per portare in quinta la mia adorata quarta H. Abbiamo fatto un patto e lo manterrò.”
“Allora si prenda questo anno per studiare la nostra lingua, poi farà un esame e potrà lavorare insieme a noi. Saremo felici di accoglierla nel nostro Istituto.”

img_7298

Comments are closed.