Vi prendo e vi porto via

Pubblicato il 21 novembre 2017 da antonella landi

“Domattina alle 9 fatevi trovare pronti: vi prendo e vi porto via per due giorni.”
“Dove?!”
“Surprise surprise!..”

Dice sempre così, surprise surprise, quando vuole farmi una sorpresa, e ci abbina la melodia di Sunrise di Norah Jones, imitandone la vocina da gatta strinta all’uscio.

Imbocca la Fi-Pi-Li.
Bobi non ne vuol sapere del confinamento sui sedili posteriori, se ne frega del salottino su 4 ruote che ho allestito per lui e scavalca l’apposito scudo montato tra le spalliere anteriori per saltarmi in braccio e allungare il collo verso il panorama.
“Si va al mare! -dice il nostro autista- Ho prenotato solo posti top.”

Dice sempre così, top, dei posti che prenota lui. E ha ragione.
Ma mai avrei pensato di dormire nel Palazzo Pannocchieschi, già proprietà di Nello, proprio lui, lo stesso che sposò la Pia de’ Tolomei per poi farla fuori (probabilmente defenestrandola) e sposare Margherita Aldobrandeschi, quell’infame.
Portare una professoressa di Italiano innamorata di Dante Alighieri in vacanza a Massa Marittima, teatro di uno fra gli episodi più famosi e commoventi della Divina Commedia, è davvero una surprise.
Per non parlare della gioia di Bobi.

img_0357

fullsizerender-29

fullsizerender-30

Comments are closed.