Con Folco per ricordare Tiziano

Pubblicato il 21 febbraio 2018 da antonella landi

Un giorno di qualche mese fa pensai che i miei alunni di quinta erano pronti per fare la conoscenza di Tiziano Terzani, mio antico amore. Portai in classe alcuni dei suoi libri più travolgenti, glieli presentai per sommi capi, raccontai loro l’affascinante avventura biografica del giornalista e scrittore dall’incantevole prosa. Loro si sono fidati, lo hanno letto, e lo hanno assai gradito. Allora una collega disse: perché non proviamo a invitare qui a scuola Folco, suo figlio? Gli scrivemmo. Ci rispose. Era entusiasta alla prospettiva di conoscere i ragazzi, ma stava per partire per un lungo viaggio in India. Promise però che sarebbe venuto al suo ritorno. E’ tornato, e domani alle 11 varcherà il nostro portone per entrare in aula magna. Ad accoglierlo ci saranno anche gli studenti della mia quarta e della mia prima, coinvolti nella proposta e felici di partecipare. Folco ci ha fatto sapere che di suo padre parlerà volentieri, ma che gli piacerebbe parlare un po’ anche di sé. Così abbiamo letto anche Il cane, il lupo e Dio, la sua ultima pubblicazione arricchita dagli acquerelli di Nicola Magrin. Adesso tutto è pronto. Stasera vado a letto felice, domattina mi sveglierò piena di curiosità.

img_2030

Comments are closed.