Ciak, si gira

Pubblicato il 20 maggio 2018 da antonella landi

Era un concorso lanciato dal TgSky24. Chiedeva di girare un servizio per il telegiornale su un argomento a scelta personale. Avevamo aderito da mesi, ma poi tra una cosa e l’altra siamo arrivati all’ultimo giorno utile senza aver partorito nemmeno un’idea.
“Perché non lo facciamo sulle gite scolastiche? Pareri favorevoli e contrari, esperti a confronto, interviste agli studenti, e un collegamento dalla città più gettonata negli ultimi anni per i viaggi d’istruzione, Berlino, naturalmente.”
Una genialata.
In tre balletti abbiamo scritto il testo. Poi ci siamo intrufolati nelle stanze della Preside e vi abbiamo allestito lo studio di un tg. Individuati il giornalista, il tecnico del suono, la ragazza del gobbo con il testo scritto grosso, quella coi pannelli per attutire il rimbombo della stanza, la mano per il ciak.
In un’altra sala, un Cocchino vestito da avvocato Severino Allarmismi (specialista in cause legali post-gitam) e un’Attrice nei panni della dottoressa Serena De Fiduciis (psicopedagogista dell’età adolescenziale) battibeccavano sulla pericolosità o sull’opportunità di accompagnare gli studenti in gita.
Nel parco del liceo un simulato collegamento dal Tierpark di Berlino, con tante domande per altrettanti studenti.
Sistemato, corretto, montato, confezionato e spedito.
Sta’ a vedere si vince.

Comments are closed.