Antipasto di festa

Pubblicato il 30 novembre 2009 da admin

Già di per sé il mio lunedì è indecoroso da raccontare: d’orario entro in classe a mezzogiorno per uscirne due orette dopo, alla fine di una lezione sempre gradevole, leggera e allegra con i Diesel Boys and Girls.

Oggi poi, grazie a quel grandissimo illuminato di Pietro Leopoldo di Toscana che -primo al mondo- nel 1786 abolì la pena di morte e le torture nello Stato di cui era a capo, sto direttamente a casa.

E’ oltretutto il giorno perfetto per una festa fuori dal calendario nazionale, ufficiale, solenne e roboante: se fuori pioviggina, tira vento, nel cielo bigio si addensano nuvoloni minacciosi e dal nord non pare giungere nulla di promettente se non un diluvio in biblico stile, dentro aleggia un microclima meteorologico, umano-animale e musicale che rasenta la perfezione: l’impianto di riscaldamento sotterraneo smanetta, Micino da Scansano supervisiona le operazioni di riordino generale degli armadi abbandonandosi a impudiche gare di nascondino negli scatoloni da riporre, e Frank The Voice Sinatra sussurra Just as though you were here, You might have belonged to another, You make me feel so young, In the blue of the everything.

Parbleu, abbiamo il Natale alle calcagna.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>