Sfiorata e fuga

Pubblicato il 16 febbraio 2010 da admin

In una delle due classi esclusivamente maschili di quest’anno, c’è un nuovo arrivo.

Una studentessa.

Voglio dire: una ragazza.

Ribadisco: ragazz-A.

Sesso: assolutamente femminile.

Una cinesina deliziosa dalle estetiche sembianze di una bambola porcellanata, delicatissima ed eterea, gentile e languida, che è entrata in aula, si è seduta al primo banco e ha sorriso ai suoi sgraziati compagni.

Costoro, inebetiti da tale adolescente femminilità, sono rimasti basiti e hanno perso la favella.

Poteva essere la salvezza dell’intero corpo insegnante e invece no: una collega ci s’è messa di mezzo e nel nome di “poverina, cosa ci fa questa ragazzina in mezzo a tanti bufaloni, spostiamola nell’altra sezione dove c’è un’altra femmina”, ha gettato la classe nel panico e me nella disperazione.

Sto imbastendo una raccolta di firme.

Sarà nostra.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>