Inviata speciale

Pubblicato il 22 febbraio 2010 da admin

In quanto sangiovannese purosangue per genesi e mangiatrice pantagruelica per vocazione, ieri sono stata inviata al Primo Palio dello Stufato organizzato dal Comune che ha dato i natali a Masaccio.

Che non vi passi per la testa di chiamarlo spezzatino.

Una vaga e solo illusoria parentela accomuna le due pietanze. Entrambe prevedono la riduzione a pezzi grossolani di quarti di manzo nella parte cosiddetta del muscolo. Entrambe impongono una cottura lenta e prolungata tirata su a romaiolate di brodo.

Ma la somiglianza finisce qui.

E qui entrano in scena mille segreti, molteplici aromi, aneddoti fantasiosi, personaggi immortali e, soprattutto, lui: il Pratesi.

Nessuno può vantare una confidenza con lo stufato alla sangiovannese se non ha mai frequentato Giorgino Pratesi e non ha annusato almeno una volta la misteriosa miscela di spezie che lui (e solo lui) ha creato e spacciato per anni ai camerlenghi storici degli uffizi e a tutti coloro che decidevano di cimentarsi nel piatto più popolare e raffinato della cittadina un tempo possedimento fiorentino.

Solo il naso di un sangiovannese vero riconosce, confusa nella carne, la miscela paradisiaca, afrodisiaca e stupefacente insieme delle spezie del Pratesi.

Solo il palato di un sangiovannese originale, che non abbia incroci con alcun montevarchino nemmeno nelle generazioni più remote, è in grado di assaggiare otto tipi di stufato, individuare il migliore e contribuire a condurlo alla gloria di un concorso.

Io l’ho fatto.

E per i lettori della rivista enogastronomica “Gola Gioconda” narrerò l’evento, svelerò i retroscena e porterò i buongustai dietro le quinte nel prossimo numero del periodico.

Non prima di aver tentato di sturare l’apparato digerente con bicchierate di acqua e bicarbonato solvay.

stufato

picchi

ciotoline

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>