Verifica notturna

Pubblicato il 26 marzo 2010 da admin

Ero anche andata a letto presto, ieri sera.

Le scuse erano: la primavera mi mette il sonno addosso, i primi tepori mi spezzano le gambe, ho voglia di leggere un bel libro.

La realtà era che volevo giocare alla tenda con Micino da Scansano. Roba che io infilo tutta sotto le coperte ma, assumendo postura seduta e collocandomi esattamente al centro del lettone, col testone vado a sollevare le coperte stesse conferendo loro l’aspetto di una tenda da indiani d’America. La luce filtra tra la trama e soffusamente illumina l’ambiente, in cui Fidanzato Belpelato cerca regolarmente di infiltrarsi con risultati nulli perché io e il mio socio peloso a quattro zampe attacchiamo chiunque tenti di insidiare il nostro nascondiglio.

Insomma si diceva che ero andata a letto presto: undici-undiciemmezzo. Per addormentarmi (sotto la tenda) una mezz’ora dopo.

Alle 3 virgola 14 in punto uno scossone mi ha svegliata di colpo: ero io.

Nel sogno (che mi vedeva vagante in terre deserte e riarse alla ricerca di acqua che placasse un’arsura probabilmente imputabile ai due branzini al forno della cena) spuntavano non si sa da dove due studenti della 1B col dito ritto (l’indice, non il medio) a ricordarmi “Profe, ma che l’ha preparata la verifica per domattina?”

No, non l’avevo preparata.

Così nel cuore della notte, i piedi freddi e l’alito putente, mi sono trascinata alla scrivania, ho acceso la luce, ho preso un foglio e ho preparato la verifica fissata per le prime due ore di questa mattina e relativa all’ultimo libro assegnato in lettura a casa un mese fa.

Bianca come il latte, rossa come il sangue.

Ispirata dal titolo, annebbiata dal sonno, folle di stanchezza e ripetutamente attaccata da un Micino da Scansano convinto che qualcuno fosse entrato nella tenda a violare la sua privacy, ho partorito una verifica a colori, inedita e originalissima.

E non mi sono più riaddormentata.

“Ma quale verifica a colori, profe! Non se lo ricorda che l’abbiamo rimandata a domani perché avevamo già fissato quella di Economia?”

Ma allora perché mi vengono a rompere le palle anche mentre dormo, dico io.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>