Al mondo da un anno

Pubblicato il 2 giugno 2010 da admin

Sono nato un anno fa e rimasto orfano dopo pochi giorni.

Ho vagato tra “aspri sterpi e folti” finché due mani umane mi hanno prima sollevato verso il cielo e poi appoggiato sopra un cuore.

Mi sono guardato troppo intorno e ho preso la congiuntivite.

Ho mangiato troppa pappa e ho beccato la cacaiola.

Però non ho mai pianto, perché sono sicuro di essere al sicuro, perché non mi sento mai solo e non ho paura più di niente.

Mi sono lasciato fare tutto, dalle coccole ai vaccini.

Ho fatto fusa spontanee dal primo sentore vago di felicità.

Dormo in ceste imbottite, disteso sulla scrivania, spalmato sul marmo delle mattonelle, abbracciato a lei nel letto.

Ozio sul terrazzo e domino una città intera.

Esco con lo zaino, vado in bicicletta, entro in automobile.

Gioco col serpente, con il topo, con la palla, coi calzini, con la carta.

Mi nascondo nelle borse, nei sacchetti, negli armadi, tra i giornali e le lenzuola.

Non passa mai un giorno senza che mi senta felice.

Sono al mondo da un anno e, dall’alto di un muretto, con la mia zampa lunga, lo saluto.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>