Firenze, stasera

Pubblicato il 18 marzo 2011 da admin

Ha il corpo di fringuello e la voce di usignolo.
Ha un marito buffo e virtuoso che volteggia sull’ebano e l’avorio del piano come se al posto delle mani avesse un paio d’ali.
Ha un compagno d’arte occhialuto e spettinato che gioca al saliscendi lungo il manico del contrabbasso.
L’ultima volta la vidi e l’ascoltai nel caldo estivo e suggestivo del Forte Belvedere.
Questa sera me la gusterò al Piccolo Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, in compagnia della collega affettuosa che mi ha regalato il biglietto del concerto.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>