Notte prima (di sapere) degli esami

Pubblicato il 30 maggio 2011 da admin

Una notte. Una notte ancora prima di sapere se anche quest’anno sarò commissaria agli Esami di Stato che, come già quello scorso, ho chiesto di fare nella provincia di Grosseto.
Se domattina, consultando il sito della Pubblica Istruzione, comparirò nella lista dei 42 mila membri esterni, inizierò a far sia mente locale che bagagli per me e per Micino da Scansano, fido compagno dell’avventura estiva e gaudente fruitore di bucolici paesaggi maremmani. E saranno giornate lunghe e afose in qualche comune litoraneo a interrogare diciottenni spaventati. Saranno cene solitarie in giardino a chiacchierare con i grilli, con i gatti liberi e randagi venuti a fare conoscenza del mio domestico e urbano, con volpi temerarie, ricci impavidi e istrici timidi. Saranno notti di un silenzio sconcertante, abbracciata a una palla di pelo bianco e grigio che quando ne ha la possibilità sfrutta in pieno l’ambito ruolo di unico signore del mio cuore. Sarà cibo naturale, verdura che sa di verdura, indigestione di frutta e di afonia.
Se invece il mio nome non sarà in elenco, tirerò un sospiro a metà fra il sollievo e la malinconia e mi regalerò un riposo che a questo giro credo di meritare ancora più degli altri anni.
Dedicandomi alla scrittura di un libro che non avrei mai pensato, un giorno, di dover curare.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>