La mia Halloween

Pubblicato il 31 ottobre 2011 da admin

« Questa è Berk. È dodici giorni a nord di disperazione e pochi gradi a sud di morire di freddo, si trova esattamente sul meridiano della miseria. Il mio villaggio, in una parola: solido, ed è qui da sette generazioni, ma ogni singola costruzione è nuova. Abbiamo la pesca, la caccia e un’incantevole vista del tramonto. L’unico problema sono le infestazioni: in molti posti hanno topi o zanzare, noi abbiamo… i draghi. »

C’è un film che fa le scarpe a tutto l’horror da due soldi che circola nelle sale cinematografiche e nei canali televisivi. Ha personaggi da sballo una fotografia fulminante e una colonna sonora ubriaca di pathos. Si regge su una storia ruvida e commovente che fa piangere fa ridere e fa paura. Piace a chi piace l’essere umano e anche a chi (come me) gli preferisce il regno animale. Gli animali di questo film sono vere belve con denti affilati e sporgenti, getti di fuoco, artigli letali e nomi eloquenti: si chiamano Gronkio, Incubo Orrendo, Orripilante Bizippo, Terribile Terrore, Uncinato Mortale, Morte Rossa. E poi c’è lui, il più spaventoso: Furia Buia. E’ un film d’animazione datato 2010. Il più bel film d’animazione che io abbia visto negli ultimi anni. Il modo migliore per godersi, in casa, al caldo, spaparanzati sul divano, una magnifica notte di Halloween.

« Questa è Berk. Nevica per nove mesi all’anno e per gli altri tre grandina. Le cose da mangiare che crescono qui sono dure e insapori, le persone che crescono qui lo sono ancora di più. L’unica nota positiva sono gli animali da compagnia: in molti posti hanno pony e pappagallini, noi abbiamo… i DRAGHI ! »

(Dragon Trainer, titolo originale How to train your dragon, tratto dall’omonimo libro per bambini scritto da Cressida Cowell)

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>