Il voto più alto

Pubblicato il 22 novembre 2011 da admin

“Profe! Ma ha pubblicato la nostra verifica sul blog!”
“Sì, è vero, spero che non vi dispiaccia.”
“No, anzi. E ha ricevuto mail private da qualcuno che ha accettato la sfida?”

La sfida l’hanno accettata in tanti. In molti si sono classificati con un buon punteggio. Ma uno solo, che si firma “Pan”, l’ha vinta. Sebbene partecipasse solo per la sezione “E” del compito. Copincollo di seguito, per il buonumore di tutti.

1. Madonna Pica.
Cantante di piccola corporatura, originaria di uno sperduto paese della Lucania, e diventata famosa grazie a canzoni pop inascoltabili.

2. Madonna Vanna.
Meretrice che vendeva prodotti di bellezza fasulli.
Fu incarcerata da Lorenzo de’ Medici con l’accusa di truffa, circonvenzione di incapace, e spaccio di minchiate.

3. Nunzio.
Al secolo Nunzio Vobis, era il nome di un famoso presentatore sardo che lavorava per il Vaticano.

4. Pietro di Bernardone.
Trisavolo di Berlusconi, amava corteggiare giovani donne corpulente.

5. Vincenzo d’Alcamo.
Vincenzo d’Alcamo fu un famoso poeta cortese del duecento.
Venne condannato per il reato di “molestia di pastorella” e scontò la pena scrivendo endecasillabi e settenari alessandrini sul muro della sua cella fino ad esaurirlo.

6. Cenne de la Chitarra.
Amico intimo di Francesco Guccini. Compone canzoni per lui dodici mesi l’anno.

7. San Damiano.
Comune della Corsica famoso per essere popolato solo da 38 abitanti e tutti incazzati neri con il governo centrale francese.

8. Dino Frescobaldi.
Militò nella Fiorentina assieme a De Sisti, Chiarugi e Antognoni nel campionato di calcio 1301/1302.
Suo fu l’invito a giocare il giuoco della palla con “Amour et courtoisie” recentemente adottato dalla FIFA.

9. Domenichina.
Diminutivo di Domenica.
Nell’accezione comune una Domenichina è quel lasso di tempo che intercorre inutilmente durante il week-end mentre il proprio compagno si fa i cazzi suoi con gli amici.

10. Pier della Vigna.
Altresì noto con lo pseudonimo in codice di “Pier delle Vigne”, diventò famoso per essersi suicidato nel 1249 assumendo pasticche di ecstasi assieme a Jacopo da Lentini, un famoso cantautore e chansonnier del tempo amico di Georges Brassens e Leo Ferrè.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>