A cena da Fulmine e Cecilia

Pubblicato il 23 dicembre 2011 da admin

Fulmine e Cecilia hanno la stessa precisa identica età.
Sono nati lo stesso giorno di due anni e quattro mesi fa.
Però Cecilia era attesa e desideratissima.
Fulmine invece non se lo calcolava nessuno. Nemmeno la sua mamma. Nemmeno i suoi fratelli.
Per questo lui, vestito da fagotto di pelo marrone, s’era ritirato in un angolo nascosto della stanza e guardava la vita da debita distanza.
Fu allo scopo di farli crescere insieme, e far conoscere all’uno il linguaggio articolato degli umani e all’altra il silenzio d’oro degli animali, che i genitori di Cecilia adottarono anche Fulmine.
Ma mentre Cecilia si rivelava una bambolina aggraziata e rispettosa, Fulmine si manifestò ben presto per quel che era: un cane completamente privo di senno.
Ha sfrattato tutti i gatti dalla sua nuova casa, ha scavato buche profondissime in giardino arcisicuro che lo avrebbero condotto nella città sotterranea dei ricci, ha svuotato la vescica per le stanze al sopraggiungere di ogni minima emozione, ha inseguito bambini all’uscita dalla scuola, ha abbaiato ininterrottamente al nulla.
Fulmine in buona sostanza ha veramente rotto i coglioni.
Ma è ugualmente amato da chi lo se l’è preso in casa infilandogli un microchip nella padella auricolare destra.
Oggi però l’ha combinata un po’ grossina: ha aperto il cancello, ha inforcato la strada e ha attraversato la provinciale. Un’auto che arrivava in corsa l’ha preso pieno. Trasportato d’urgenza dal veterinario, ne ha distrutto l’ambulatorio versando sangue copioso e scacazzando per paura ai quattro venti. E’ stato operato, ricucito, ripulito e rispedito a casa. Esattamente dove noi eravamo invitati a cena.

I padroni di casa sono riusciti a metterci a tavola nonostante tutto.
Cecilia ha mangiato come un tribunale, abbastanza incurante dello stato di salute del peloso amico.
Io per questo Fulmine ho completamente perso il capo.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>