Prove aperte

Pubblicato il 27 ottobre 2012 da admin

Uno dei miei sogni giovanili destinati a rimanere irrealizzati mi vede su un palco a mettere in scena Pirandello.
Facevo il liceo quando, leggendo i Sei personaggi in cerca d’autore, mi sentii bruciare dentro la voglia di fare l’attrice. Col tempo mi sarei resa conto di non averne la stoffa e che nemmeno un corso di buon livello avrebbe potuto darmi il talento che non ho.
Però il teatro ha continuato a piacermi sempre tanto e quando ci vado è quasi impossibile che mi annoi o che ne esca delusa, perché l’atmosfera che vi si respira e tutta la vita del dietro le quinte su cui fantastico da me sola mi bastano per uscirne appagata, se non commossa.
L’altro giorno un’amica speciale mi ha fatto un regalo speciale come lei portandomi ad assistere alle prove di Tutto per bene, per la regia di Gabriele Lavia che ora ha settant’anni ma che da giovane con quella ruggine tra i capelli scatenava in me un non trascurabile bombardamento ormonale tanto da farmi chiedere perché anziché Antonella Landi non fossi nata Monica Guerritore.
Le prove si tenevano dove si tiene la commedia, in scena da ieri sera fino al 4 novembre, alla Pergola: un ambiente di per sé sufficiente a provocarti il mancamento tipico da goduria artistica. Mettici poi dentro l’allestimento asciutto e lineare di una commedia pirandelliana, sguinzaglia sopra il palco, fra gli altri, un attore (Gianni De Lellis) dalla voce roboante e un’attrice (la figlia stessa di Lavia, Lucia) dal corpo sinuoso che lei è bravissima a far camminare all’indietro in una moviola perfetta. Mettici intorno il silenzio vellutato e scricchiolante che c’è solo nei teatri, dove ogni passo che fai suona felpato come quello di un gatto, ma viene sempre svelato dal rumore traditore di un’asse di legno che si nasconde sotto l’infinito piano di moquette.
Ne sortirà un pomeriggio incantato in cui, come tanti anni fa quando al liceo l’insegnante leggeva i Sei personaggi, potrai chiudere gli occhi e sognare di fare una delle (tante) cose che invece non sai fare.

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>