Saudade e puzzo di formaggio

Pubblicato il 31 maggio 2013 da admin

Una delle mie quattro classi di quest’anno lunedì inizia lo stage: questo vuol dire che per noi le lezioni sono finite oggi e che fino a settembre non ci rivedremo.
Con questa classe (quindici femmine e due sfortunatissimi maschi) ho avuto un rapporto bello ma anche bellicoso: mi faceva tremendamente incazzare, infatti, entrare nell’aula e trovarli tutti quanti a sgranocchiare porcherie (sacchettate di pop-corn, ma soprattutto quelle patatine tonde piene d’aria al gusto di formaggio e i nippon, chicchi di riso scoppiati e ricoperti di cioccolato).
In più di un’occasione li ho costretti a buttare via quei sudiciumai spalancando le finestre per mandare via quei puzzi chimici e sospetti.

Oggi, travolta dalla malinconia per la prospettiva di non rivederli più ogni mattina, sono entrata all’Esselunga, ho preso un sacchetto di patatine tonde piene d’aria al gusto di formaggio e una scatola di nippon.
Già mi sento meglio.

Comments are closed.