Gli impanicati

Pubblicato il 19 giugno 2013 da admin

Negli ultimi mesi ho seguito privatamente un ragazzo in preparazione dell’esame di maturità, al fine di insegnargli a scrivere meglio, a destreggiarsi nelle varie tipologie proposte nella prima prova, a pianificare una tesina pluridisciplinare e a padroneggiare un disinvolto colloquio orale.
Fino a qualche lezione fa andava tutto bene: io gli parlavo, lui mi ascoltava, mi capiva e faceva tesoro dei suggerimenti e dei consigli.
A distanza di una settimana dall’inizio degli esami, è caduto vittima del panico e non c’è stato più verso di compicciare nulla.
“Allora, vediamo la tesina.”
“Ma secondo te quale autore esce allo scritto?”
“Non lo so ed è inutile perdere tempo in previsioni: lavoriamo sulla nostra tesina su, da bravo. Allora, Verga e il Verismo…”
“A Economia aziendale sono messo malissimo.”
“Non pensare a questo adesso: concentrati su Italiano. Dunque, qui andrebbe inserita una tavola sinottica…”
“Di Diritto non ricordo niente.”
“Non è vero, è un’impressione dettata dall’ansia, vedrai che al momento giusto ti tornerà in mente tutto. Segui la tesina adesso. La prima produzione tardoromantica…l’incontro con gli Scapigliati…l’approdo al Verismo…”
“La notte non dormo. Sono cinque notti che non chiudo occhio.”
“Ecco, questo è male. Cerca di rilassarti la sera prima di andare a letto, leggi qualcosa, concentra il pensiero su un pensiero bello, e tenta di prendere sonno con quello. Non pensare all’esame, all’esame pensaci di giorno, ma non farti travolgere dalla paura. Non devi avere paura: si tratta si una prova in cui avrai modo di far vedere chi sei. Stai tranquillo. Allora, l’incontro con Capuana…”
“Scienza delle finanze per me è arabo.”
“Va be’, dai, non è possibile: sono cinque anni che studi questa roba. Per me è arabo! Non per te! Ma non pensare a questo adesso. Vuoi che passiamo a Storia? La crisi economica del ’29…”

Ma il momento topico è stato l’altro ieri, quando (serissimo) mi ha annunciato che quasi quasi lui la maturità la dà a settembre.

(Un caloroso augurio a tutti i maturandi -gli impanicati in primis- che oggi iniziano l’esame di Stato)

Comments are closed.