Colpa d’Alfredo

Pubblicato il 11 aprile 2014 da antonella landi

La vedo risucchiata dal vuoto del nulla: l’occhio perso tra pensieri che niente hanno a che spartire con il compito scritto che dovrebbe svolgere.
“O bella, sveglia!” le urlo.
“Scusi profe, mi son distratta un attimo.”
“Colpa d’Alfredo.”
“Alfredo chi?!”
“No, dico: tu non hai detto mi son distratta un attimo ?”
“Sì.”
“E io ti dico colpa d’Alfredo !”
“Profe, sta bene? Ma cosa dice?”
“Non oserai dirmi che non hai capito!”
“Capito cosa?!”
“La mia citazione colta!”
“Citazione? Che citazione?!”
“Colpa d’Alfredo!”
“Ma chi l’è codest’Alfredo?!”
“Non lo hai mai sentito nominare?”
“Io no. Ragazze, voi?”
“Noi?! Per nulla. Ma icché la c’ha stamani profe?”

C’ho che quest’ignoranza abissale non la sopporto più.

Comments are closed.