Che cos’è l’amor

Pubblicato il 8 maggio 2014 da antonella landi

Classe quarta, ora di Letteratura, Giacomo Leopardi.

“Scusi profe: ma Leopardi, una donna, ce l’ebbe mai?”
“Temo di no.”
“Ma allora di che cosa si ragiona, scusi? Io non li sopporto questi poeti che parlano d’amore senza sapere cosa sia.”
“Il fatto che non abbia avuto una compagna non significa che non abbia conosciuto l’amore.”
“Ma come no! Uno che con una donna non ci sta insieme, non può dire di amarla né di conoscere l’amore!”
“Vorresti dire che l’amore non ricambiato non è amore?!”
“Proprio così: l’amore, se non è ricambiato, condiviso, costruito e consumato, non è amore! L’amore è fatto di passione, di turbamento, di carni che si toccano, di labbra che si baciano! Il resto, scusi, le son chiacchiere!”
“Non sono d’accordo: esistono mille modi d’amare e di certo anche Leopardi ebbe il suo.”

Toc toc.

“Avanti.”
“Scusi professoressa, ci sarebbero da leggere queste circolari.”
“Oh, Buongiorno Tina, buongiorno Mimma! Prego, venite dentro, entrate, e diteci la vostra opinione.”
“Su cosa?!”
“Sull’amore.”
“Oh che bello!”
“Secondo voi, l’amore non ricambiato può essere chiamato comunque amore?”
“Sì, certo!” (Tina)
“Ma neanche per sogno!” (Mimma)
“Ecco, te Tina mettiti qui a sedere con noi. Te Mimma vai a pulire.”

Comments are closed.