Madre e figlia

Pubblicato il 19 febbraio 2015 da antonella landi

A lei (un’alunna di quinta con una magnifica pagella) i compagni di classe dicono sempre che è distratta, che è stordita, un po’ rintronata, più che sognatrice credulona, che vive su una nuvola e in un altro mondo, che non acchiappa al volo le battute, che quando lo fa ci ride troppo tardi, che insomma non è tutta quella perspicacia, quell’intuizione. Praticamente che è una tontolona.

“Profe -dicono stamani a me- ma lei e la Franci siete madre e figlia?!”

Parzialmente mi consola la consapevolezza che la Franci è molto benvoluta.
Sentitamente spero nella proprietà transitiva dei sentimenti.

Comments are closed.