Ammosciamenti

Pubblicato il 29 novembre 2015 da antonella landi

Concedo 5 minuti di pausa per la formazione di gruppi che ci serviranno a un certo lavoro.
In classe c’è quel brusio leggero ma penetrante e costantemente crescente. Brusio che, d’improvviso, può anche inspiegabilmente acquietarsi e lasciare il posto a un silenzio mistico, quando nessuno parla e solo uno finisce un discorso iniziato quando ancora c’era il brusio. Proprio in quel silenzio mistico, una voce, una frase, a voce non altissima, ma (in virtù del silenzio di cui sopra) perfettamente udibile.
“… guarda, a me, solo a sentirlo nominare, mi s’ammoscia.”

Non so di chi o di cosa parli.
Lo invito comunque ad abbandonare l’aula affinché recuperi una certa consistenza dell’oggetto in questione.

Comments are closed.