SDD

Pubblicato il 27 gennaio 2017 da antonella landi

SDD, Shakespeare Dead Dreams, s’intitolava così lo spettacolo che siamo andati a vedere stamattina al Teatro Cantiere Florida, per la regia di Vahan Badalyan e le coreografie di Angela Torriani Evangelisti.
SDD s’ispira a quattro capolavori di William Shakespeare -Amleto, Otello, Macbeth e Re Lear-, è un viaggio polifonico e surreale che gioca tra parallelismi e intrecci delle figure principali, e mescola sapientemente l’arte scenica con la danza, che i due ballerini Arsen Khachatryan (bello) e Leonardo Diana (bellissimo) personificavano.
Un’ora e mezzo di goduria visiva e immaginifica, anticipata e completata da due lunghe passeggiate lento pede per raggiungere il teatro e poi tornare a scuola, condite da chiacchiere soavi e demenziali coi colleghi a me più cari.

All the world’s a stage,
and all the men and women merely players.
They have their exits and their entrances,
and one man in his time plays many parts,
his acts being seven ages.

Tutto il mondo è un palcoscenico,
e tutti gli uomini e le donne semplicemente attori.
Hanno le loro uscite e le loro entrate,
e ogni uomo nel suo tempo recita molte parti,
e i suoi atti sono le sette età della sua vita.

IMG_5046

Comments are closed.