Tutte le sere

Pubblicato il 8 febbraio 2017 da antonella landi

Arrivano al tramonto. Sono mille, duemila, cinquemila. Sono un’esagerazione. Attraversano il cielo, lo invadono, lo coprono, lo anneriscono. Sono quelli che, quando gli salta il grillo, lo disegnano di vortici e piroette. Sono quelli che, quando vanno a dormire, scelgono una fila di alberi e li abitano per una notte intera. Generalmente rumorosi, talvolta passano silenzi, in celeste anonimato. Nessuno sa quale sia il loro progetto all’indomani, quali rotte sceglieranno. Gli ornitologi li dicono tra i più intelligenti della razza alata. La stampa locale ne denuncia i danni. Cacano da far paura. L’altro giorno un turista è scivolato sopra il guano e si è abboccato a terra. A me stanno simpaticissimi anche se una volta mi hanno ricoperto l’auto di merda verde vomito. Tutte le sere mi passano davanti alla finestra di cucina. Io li aspetto come facevano gli etruschi.

IMG_5215

Comments are closed.