Va’ dove ti porta il cane

Pubblicato il 18 febbraio 2018 da antonella landi

Noi non ci siamo accorti di niente (lui poi, sommerso dal piumone e sovrastato dall’incastro col mio corpo), ma stanotte è piovuto come Dio l’ha mandata. Così stamani i corsi d’acqua erano gonfi come la gola delle rane. Il cielo livido, ma la campagna con tutti i toni del verde. La cascatella del Mugnone copiosa e rumorosa. La terra impregnata d’acqua, il fango limaccioso. Scarpe sozze eppur bisogna andar. Quando si ha un cane anche una giornata di merda appare bellissima.

img_1958

Comments are closed.