Foresta tropicale

Pubblicato il 17 novembre 2013 da antonella landi

Siccome, tra i tanti divieti e le tante indicazioni, il dottore insiste sul mantenimento di uno stato d’animo assolutamente sereno e distante da ogni preoccupazione o tensione emotiva, e siccome l’arte che mi chiama più a gran voce in questo periodo è la musica, mi alzo di buon mattino e razzolo tra le infinite stazioni radio che il Mac offre nello spazio iTunes.
Nella sezione “Ambient” si trova veramente di tutto: music from deeper space to relax your soul, the very best in relaxing music, indigenous sounds of Native Americans Indians, music for metitation, tranquil serene and deep, zen and magic atmosphere on radio arcadie, spiritual and new age radio, le meilleur de l’escapade musicale, seductive and hypnotic audio art for the mind, musica ambiental relajante, your second chance, smooth music for dreamers, sit back and relax, get confortable, musique d’ambiance pour vos soiree, navega por la olas del relax.
Verso le ultime voci di questa lunga lista, trovo la voce perfetta per me: the sound of birds of Brazil.
Una stazione radio che trasmette solo il canto degli uccelli brasiliani.
Mentre lui permane tra le lenzuola ronfando in compagnia del gatto, mi sintonizzo e svalvolo il volume.
L’impressione e le emozioni sono davvero quelle che si provano nelle profondità della foresta tropicale.
Il senso di pace è immenso.

Prima spunta il gatto, le vibrisse in avanti, gli occhi sgranati e la postura acquattata da caccia.
Poi arriva lui.
“O icché l’è questo pollaio?”

Buona domenica a tutti.

Comments are closed.